VACANZA IN ARRIVO? COME PREPARARSI

Per molti italiani è arrivato il momento di pensare a dove andare o cosa fare in vacanza, per farlo con tranquillità e senza trovarsi con l’acqua alla gola all’ultimo minuto, pianificate per tempo quello che dovete fare prima di chiudere la casa.

Procuratevi una lavagna per annotare punto per punto quello a cui dovete pensare prima di partire: magari lasciatela in un punto strategico della casa, dove la vedete facilmente e spesso passando (cucina, salotto) e man mano che fate qualcosa lo eliminate. Nell’era del digitale in cui siamo, può sembrare un metodo obsoleto, ma funziona!

Ecco una guida, non proprio turistica… ma sicuramente funzionale al viaggio per una vacanza senza pensieri.

  • staccare gli impianti elettrici, del gas e dell’acqua: per evitare sprechi e per questioni di sicurezza. Non basta spegnerli, è consigliabile staccare la spina, nel caso di temporali o sbalzi di corrente elettrica, che li comprometterebbero.

  • buttare la spazzatura e lavare le stoviglie: non partite lasciando spazzatura in casa, ma iniziate ad eliminarla qualche giorno prima (programmatevi in base ai giorni della raccolta differenziata). Non dimenticatevi neanche di fare una lavastoviglie o di lavare a mano gli ultimi piatti e bicchieri che usate prima di andare in vacanza, perché farebbero la muffa e causerebbero cattivi odori. Altro suggerimento: non riempite il frigo nei giorni precedenti la partenza, ma anzi smaltite quello che vi rimane!

  • procurarsi un adattatore universale: ricordatevi che, se andate in vacanza all’estero, le prese della corrente non sono sempre come le nostre.

  • lasciare un mazzo di chiavi ad un vicino o una persona di cui vi fidate: potrebbe essere necessario entrare in casa (problemi al contatore, fughe di gas…) e soprattutto se le perdete, non rimarrete chiusi fuori in attesa di cambiare la serratura!

  • preparare la valigia: c’è sempre qualcosa che ci sfugge, ma se fate una stima qualche tempo prima di quello che vi serve e iniziate, man mano che lavate i vari indumenti, a metterli dentro, sicuramente non correte il rischio di lasciare a casa cose importanti. Attenzione a non dimenticare le medicine: in vacanza bisogna stare bene è vero, ma nella remota possibilità che questo non succeda, almeno avrete con voi il necessario e non dovrete correre alla ricerca di una farmacia… soprattutto se andate in posti lontani dalla “civiltà”!

  • stampate le ricevute di prenotazione effettuate: è vero, avete tutto salvato nello smartphone, ma è sempre meglio avere con sé il cartaceo, sarete più sicuri se il telefono non prende o se semplicemente vi richiedono la prenotazione cartacea.

  • controllate la scadenza dei vari documenti. Sembra sciocco, ma succede di partire in vacanza portando con sé carta d’identità, patente o altri documenti scaduti, perché li lasciamo sempre in portafoglio, li tiriamo fuori due secondi quando ce li richiedono e li rimettiamo al loro posto, senza curarci di guardare fino a quando sono validi. È bene controllare un po’ di tempo prima, considerando anche le tempistiche che a volte ci vogliono per rifarli!

  • informarsi sulle tariffe dei telefoni all’estero: le tariffe all’estero per ricevere ed effettuare telefonate sono più elevate, quindi informatevi su eventuali promozioni della vostra compagnia telefonica.

  • fare una revisione dell’auto: se viaggiate in auto, passate dal meccanico e fate controllare ruote, aria condizionata, olio e acqua. Date un occhio a libretto di circolazione ed assicurazione.

  • informarsi sulla strada da fare: c’è il navigatore e alla strada ci pensa lui: vero. Però è sempre bene guardare il percorso, almeno a grandi linee per sapere dove state andando! Informatevi sulle strade più trafficate, per evitare di rimanere imbottigliati e passare le vacanze in autostrada!

E infine alcuni accorgimenti pratici da non sottovalutare!

  • partite con cellulari, pc, tablet e quant’altro carichi, se vi dovessero servire in viaggio. Vedere la batteria colorarsi di rosso, mentre in mezzo al traffico cercate una strada alternativa, non è piacevole!

  • quanti di voi hanno millemila tessere in portafoglio, messe doppie o triple negli scomparti e che quando bisogna estrarne una è sempre un terno al lotto? Per chi non ci avesse già pensato, per stare tranquilli almeno in vacanza, raccoglietele tutte in un comodo porta-biglietti, così le vedete bene e le scorrete finché non trovate quella che cercate.

  • quando si viaggia, oltre ai documenti si portano anche delle fotocopie dei documenti. Invece di avere dei fogli volanti che in borsa dopo qualche giorno si sgualciscono (pensate in spiaggia tra acqua e sabbia), usate la plastificatrice per renderli più pratici e maneggevoli.

  • raccogliete in cartelline o in un classificatore a soffietto i documenti, le prenotazioni, i dépliants, le guide e tutte le carte che avete in borse e zaini. Averli tutti raggruppati in un unico raccoglitore è decisamente più comodo.

Fatte tutte queste cose? Avete fatto un giro di perlustrazione delle stanze per controllare se avete dimenticato qualcosa? Avete chiuso bene la casa? Se il vostro è un sì a gran voce, siete pronti per partire per una vacanza all’insegna del relax!

Recent Posts

Dì la tua, commenta!

Commenta per primo!

avatar
  Subscribe  
Tienimi informato su