E…STATE AI CENTRI ESTIVI

La campanella a scuola è suonata per l’ultima volta nell’anno scolastico, sono iniziate le vacanze, i bambini sono contentissimi, ma tante famiglie non sanno dove lasciarli durante il lavoro. Ci sono i nonni, le baby-sitter, ma l’estate è lunga e quindi bisogna trovare anche altre soluzioni…i centri estivi sono un esempio.

I centri estivi sono l’ideale perché i bambini si divertano e i genitori siano tranquilli

Ai centri estivi i bambini hanno l’occasione di stare all’aria aperta e rapportarsi continuamente con altri bambini. Questo è fondamentale in termini di socialità, perché continuano a sviluppare il senso di appartenenza ad un gruppo, come fanno a scuola per nove mesi. Imparano a condividere. Stare in gruppo significa accettare i bisogni e i desideri degli altri: questo lo insegnano i genitori per primi e le attività di gruppo come queste sono l’occasione per mettere in pratica l’insegnamento.

Inoltre, così i bimbi si dedicano a moltissime attività ludiche: si divertono, ma allo stesso tempo sono seguiti da animatori che, anche se in un contesto di divertimento e svago, organizzano giochi educativi, dando limiti e regole e insegnando a rispettarli.

Vediamo quali sono le attività più gettonate ai centri estivi:

  • laboratori creativi: découpage, origami, creazione di oggetti con stoffa e carta, pittura su vetro, stoffa e legno

  • laboratorio di pesca

  • laboratorio di danza e teatro

  • laboratorio di cucina

  • giochi con l’acqua

Educatori e animatori siete sicuri di avere tutto il necessario per dare avvio a tutte queste attività?

Ecco una lista che può essere utile per fare il punto della situazione:

SCRITTURA E DISEGNO

STRUMENTI TECNICI

CARTA

DECORAZIONE

E quando avete tutto, mettetevi all’opera con i bambini; loro socializzeranno, sperimenteranno e daranno libero sfogo alla fantasia.

Molti centri estivi, oltre ai vari laboratori, propongono anche attività per far entrare in contatto i bambini con la natura e gli animali, perché li conoscano e li rispettino. Per questo si organizzano cacce al tesoro, percorsi ludico-didattici con tappe e obiettivi da raggiungere. Spesso si programmano gite allo zoo o parchi e oasi naturali, sempre molto graditi dai piccoli.

Insomma, i genitori possono stare tranquilli, perché i bambini si divertiranno e saranno seguiti da persone attente e capaci.

Recommended Posts

Dì la tua, commenta!

avatar
  Subscribe  
Tienimi informato su