Disegnare e colorare per alleviare lo stress

Negli ultimi anni, soprattutto in Europa e Nord America, si è sviluppata la moda dei libri anti-stress da colorare. In particolare in Francia e nel Regno Unito questi volumi sono dei bestseller, ma anche in Italia il loro successo è in aumento.

La vita è sempre più frenetica e le persone hanno bisogno di rilassarsi, così molti decidono di farlo colorando. A meno che questa attività non sia gestita da un terapista e affiancata alla psicoterapia non può essere definita art therapy, ma porta comunque numerosi vantaggi.

Ecco alcuni degli effetti benefici del coloring:

  • riduce lo stress, infatti quando ci concentriamo sulle attività manuali riusciamo a chiudere fuori dalla mente ansie, preoccupazioni, e problemi;

  • ci aiuta a migliorare la concentrazione perché ci costringe a prestare attenzione ai dettagli per riuscire a colorare restando all’interno degli spazi;

  • è un allenamento per il cervello, infatti attiva entrambi gli emisferi cerebrali e li coordina: l’emisfero sinistro si occupa di logica, precisione del movimento e concentrazione, mentre l’emisfero destro è responsabile di creatività, inventiva e immaginazione;

  • favorisce il raggiungimento di una maggiore consapevolezza di sé e degli altri perché fa emergere l’inconscio;

  • concentrandoci su azioni semplici e ripetitive permettiamo al nostro corpo di rilassarsi;

  • risveglia il nostro lato creativo e ci riporta alla nostra infanzia;

  • ci permette di rafforzare la muscolatura di dita e mano;

  • ci aiuta ad entrare in contatto con le nostre emozioni, infatti scegliamo i colori da usare in base al nostro umore;

  • produce un senso di calma, benessere, gratificazione;

  • se fatto la sera ci permette di prendere sonno più velocemente.

colorare Il primo ad osservare che l’arte di colorare è un’efficace tecnica di rilassamento è stato lo psichiatra Carl Gustav Jung. L’accademico ha studiato in particolare l’effetto rilassante della colorazione dei mandala: rappresentazioni circolari in cui si ripetono disegni e forme geometriche, e in cui tutti i punti convergono al centro.

Vari studi successivi hanno confermato che anche disegnare e scarabocchiare genera dei vantaggi, perché induciamo il nostro corpo a produrre endorfine, migliorando così il nostro umore. Infatti dedicarsi a qualsiasi attività creativa per venti minuti al giorno migliora la qualità della vita, in quanto ha sul nostro corpo effetti simili a quelli della meditazione e della pratica yoga.

È consigliato usare soprattutto pastelli, colori a cera, tempere e acquerelli perché permettono di creare la giusta sfumatura che uno cerca, senza limitare l’immaginazione.

Recent Posts

Dì la tua, commenta!

avatar
  Subscribe  
Tienimi informato su